progetto K2

 

 

10 maggio 2010 - nasce il viaggio della speranza di Aiola

La Regione Veneto ha autorizzato l'intervento sanitario per ragioni umanitarie a favore di Aiola, 8 mesi e una cardiopatia congenita complessa da sistemare. La bimba arriverà a giorni in Italia per sottoporsi agli esami preoperatorii e al primo intervento cardiochirurgico. Sarà accompagnata dalla mamma, alla quale cercheremo di dare tutto il sostegno e il conforto necessari per affrontare questa esperienza.

 

15 giugno 2010 - benvenuta Aiola !!!

Questo pomeriggio è giunta a Verona la piccola Aiola, nel giorno del suo 8° complemese!!! E' una bimba piccola per la sua età, a causa della malformazione cardiaca con cui è nata. Subito ricoverata, domani verrà visitata in cardiologia pediatrica e giovedì, salvo controindicazioni, verrà operata. Forza Aiola, siamo tutti con te !!!

 

16 giugno 2010 - il check-up

Giornata di controlli per la piccola Aiola, che è stata sottoposta a tutti gli accertamenti utili per l'intervento cardiochirurgico di domani: il cuoricino della piccola è stressato da tanti (troppi) mesi vissuti dovendo superare la malformazione congenita. Per quanto l'intervento di domani sia ritenuto non complesso, i medici ci hanno già avvisato del fatto che il recupero post-operatorio sarà lento e richiederà pazienza. Noi siamo pronti !!!

 

17 giugno 2010 - TUTTO BENE !!!

L'intervento è andato bene e il cardiochirurgo ha aggiunto che la situazione cardiovascolare di Aiola è migliore di quanto si fosse visto ieri attraverso l'ecografo. Una gran bella notizia, ne avevamo tutti bisogno!!! Aiola ora è in terapia intensiva cardiochirurgica ... le prossime 48 ore saranno quelle più delicate, speriamo scivolino via velocemente!!!

 

18 giugno 2010 - brillante !!!

Un decorso post-operatorio che i medici ci definiscono straordinario, quello che Aiola sta avendo in queste ore. Le preoccupazioni della vigilia stanno lasciando progressivamente il posto all'entusiasmo, anche se noi preferiamo aspettare ancora qualche giorno prima di festeggiare. Però, intanto, le notizie belle ce le godiamo! Avanti così, Aiola !!!

 

19 giugno 2010 - un altro passo avanti

Per come sono trascorse le prime 48 ore post-intervento, quelle che i medici considerano più delicate, oggi Aiola si è meritata il passaggio alla terapia intensiva pediatrica, dove la compagnia della sua mamma potrà essere più assidua. Proprio bene !!!

 

22 giugno 2010 - in reparto !!!

Trasferimento in reparto oggi per Aiola, sorridente e pimpante nonostante sia stata operata solo 6 giorni fa. Ora la piccola verrà seguita nella ripresa e in particolare nello svezzamento, che le tornerà utile per recuperare in peso e robustezza. Brava Aiola !!!

 

26 giugno 2010 - qualche capriccio

Troppo bene abituata al seno materno, Aiola non sembra essere incuriosita dall'assaggiare nuovi cibi ... anzi protesta e la mamma cede ai suoi capricci senza insistere. Ma ormai, ad otto mesi suonati e con qualche kg da recuperare, la piccola ha bisogno di pappe sostanziose: per questo, aiuteremo la mamma in questi primi giorni, dolci ma risoluti con la piccola furbetta !!!

 

30 giugno 2010 - ultimi controlli

Giornata di ultimi controlli per la piccola Aiola ... che finalmente è dimissibile. Tempo di organizzarci e tra un paio di giorni verrà ospitata presso una delle nostre famiglie, dove completerà la sua ripresa e in particolare lo svezzamento utile alla sua crescita.

 

4 luglio 2010 - le dimissioni

Due giorni fa, una linea di febbre ci aveva disarmato ... proprio ora che le dimissioni erano dietro l'angolo: ma fortunatamente è stato un falso allarme, forse uno sfogo legato al caldo di questi giorni. Così oggi Aiola è stata dimessa, l'allegria era così contagiosa che molte mamme coi loro bimbi si sono affacciate dalle rispettive camere per festeggiare una sorridentissima bimba e la sua felicissima mamma. Per qualche giorno saranno ospiti di Anna, che insegnerà alla mamma come utilizzare al meglio semolini ed omogeneizzati per far crescere la sua piccola.

 

5 luglio 2010 - un po’ di bronchite …

Una notte passata tossendo e il respiro un po’ affannoso ci hanno spinto a riportare Aiola in Pediatria: un leggera bronchite e il sospetto di un inizio di otite hanno spinto i medici a trattenerla in osservazione in reparto. Speriamo che la nostra piccola si rimetta presto da questo inconveniente e che a fine settimana possa tornare a casa come preventivato.

 

7 luglio 2010 - di nuovo a casa !

Un po’ di aerosol e di antibiotico .. e Aiola è di nuovo pronta a tornare a casa. Stasera la piccola è stata dimessa, dopodomani controllo generale e poi, incrociando le dita, finalmente il ritorno in Kosovo. Mamma Hyrije conta i giorni che mancano sempre più ansiosa … noi cerchiamo di mantenerla concentrata su come dovrà gestire la piccola una volta a casa, sia dal punto di vista farmacologico che alimentare. Non possiamo dare nulla per scontato …

 

9 luglio 2010 - il check-up definitivo

Mattinata in ospedale per Aiola, che è stata sottoposta alla visita pediatrica e cardiologica conclusiva: si può tornare a casa sereni ed ottimisti! Dopo tanti controlli, la piccola si è fatta una lunga dormita pomeridiana, mentre mamma Hyrije è troppo agitata per l'imminente ritorno a casa ...

 

10 luglio 2010 - ciao Aiola !!!

Si torna a casa, bella come il sole, sorridente e soprattutto in salute! Aiola e mamma Hyrije sono tornate a casa con tutto l'occorrente affinché la piccola cresca sana e robusta nei prossimi mesi!!! Un grazie particolare ad Anna, nonna acquisita di Aiola, che con generosa ospitalità e con pazienza ha insegnato alla mamma come svezzare al meglio la sua piccola bimba. Ciao Aiola !!!

 

***

 

 

in sintesi ...

 

I bimbi che portiamo in Italia per cure mediche ci arrivano in condizioni spesso gravi e delicate e da situazioni socio-ambientali difficili. Le cure non sono una passeggiata per loro, aiutarli non è una passeggiata per noi.

 

I numeri di seguito esposti vogliono sintetizzare il viaggio di Aiola e l'impegno profuso dai volontari dell'Associazione IL CASTELLO DEI SORRISI onlus per questa bimba, durante la sua ospitalità, al momento del rimpatrio e - se necessario - anche successivamente, affinché sia percepito lo sforzo organizzativo ed economico sottostante un viaggio della speranza. Un'esperienza in cui nulla è scontato, ma che viene necessariamente vissuta giorno per giorno, cercando di rispondere con tempestività ed efficacia alle esigenze e ai problemi che emergono quotidianamente.

 

Il viaggio di Aiola è durato 26 giorni, di cui 22 trascorsi in ospedale e 4 ospite presso una delle nostre famiglie.

Durante il ricovero, ad Aiola e alla sua mamma sono state assicurate circa 60 ore di compagnia e supporto, grazie anche allo straordinario e generoso contributo di Abio Verona.

Aiola è stata sottoposta ad un intervento cardiochirurgico per correggere una malformazione congenita non complessa ma che preoccupava per l'avanzata età della bimba.

Per la patologia di cui soffriva e per il buon esito dell'intervento, definitivo nella sua fattispecie, la piccola è stata rimpatriata con pochi farmaci di supporto e per il futuro avrà bisogno solo di qualche controllo cardiologico e di visite pediatriche per seguirne la crescita, fino ad ora significativamente limitata della cardiopatia.

A tal scopo, la bimba è stata rimpatriata con uno stock alimentare comprendente 216 omogeneizzati, 2 kg di semolino e 2,5 kg di latte in polvere.

Per la bimba e per i suoi fratellini, l'Associazione ha preparato anche uno scatolone di vestiario.

 

 

***

 

L'aiuto qui sintetizzato è stato calcolato e approntato nell'ottica del

TUTTO IL NECESSARIO, NULLA DI SUPERFLUO

principio cui l'Associazione si ispira

nella realizzazione dei suoi progetti di solidarietà.