i Progetti Conclusi  -  Progetto K2

 

 

 

la storia di ANZHALIKA

 

il 4° viaggio:

agosto-novembre 2012

 

 

Sempre in trincea

Anzhalika è tornata al Castello dei Sorrisi l' 11 agosto 2012, circa 8 mesi dopo il precedente ricovero a Verona, come sempre accompagnata da mamma Svetlana. Un ritorno resosi necessario a causa delle condizioni di salute della bimba, esposta in modo quasi continuativo a febbri anche alte, nonostante la pesante terapia antibiotica che è costretta a fare per la sua malattia.

 

Durante questi mesi, Anzhalika è stata anche ricoverata in Bielorussia, ma le scarse competenze mediche e la mancanza di adeguati farmaci non hanno certo potuto risolvere i problemi che la fibrosi cistica crea a questa creatura.

 

Come nel caso del precedente viaggio, Anzhalika non è stata subito ricoverata, ma si è preferito effettuare un Day Hospital preventivo: così il 21 agosto la piccola si è presentata al Centro Fibrosi Cistica di Verona per una diagnostica: le sono stati fatti tutti gli esami e le analisi utili a verificare lo stato della sua malattia e le è stata modificata la terapia farmacologica.

 

Per verificare l'efficacia delle nuove cure, il ricovero di Anzhalika è stato rimandato di alcune settimane, periodo durante il quale la piccola e la sua mamma sono state ospiti di amici a Terni; complice il gran caldo dell'estate 2012, molte giornate sono trascorse in piscina, in un contesto di spensieratezza e di serenità molto utile alla piccola, per distrarsi e non pensare a ospedale, medicine e quant'altro.

 

Anzhalika è tornata a Verona il 29 settembre, per il ricovero al Centro Fibrosi Cistica. L'efficacia dei trattamenti in ospedale, ritarati e opportunamente modificati dopo un approfondito check-up, è stata visibile fin dai primi giorni, con un significativo recupero nel test di spirometria. Rispetto alle precedenti occasioni, la bimba ha sfoggiato anche un bell'appetito, che le ha fatto recuperare anche in forma fisica e forza: quasi tutti i giorni le abbiamo portato dei panini e dell'affettato, perché la voglia di mangiare era tanta. Gli orari delle terapie hanno permesso anche delle uscite pomeridiane, utili a cambiar aria e a distrarsi, con un giro per negozi o qualche ora di gioco nelle nostre case.

 

Il 12 ottobre le dimissioni: completato il ciclo di cure intensive in ospedale, la piccola è tornata dagli amici di Terni, con tutto l'occorrente in strumenti e medicinali per sostenere una terapia domiciliare di qualità, in attesa di tornare a Verona per i controlli post-ricovero.

 

Controlli che sono stati poi fatti il 26 ottobre e il 9 novembre e che hanno dimostrato la delicatezza del fisico della piccola, costretta a proseguire le pesanti terapie antibiotiche per contrastare le infezioni respiratorie che la sua malattia le causa.

 

Anzhalika è tornata in Bielorussia il 13 novembre, non solo con tutti i farmaci necessari per proseguire le cure, ma con in regalo anche il cagnolino Oliver, compagno di giochi e di allegria per il lungo e rigido inverno bielorusso che la costringerà a stare quasi sempre in casa al caldo.

 

 

aggiornamento del 13.11.2012

 

 

***


PHOTOBOOK

 

 

 

26 agosto 2012 - in compagnia di Oliver

 

 

 

 

7 settembre 2012 - ... e quando non c'è Oliver ...

 

 

 

 

7 ottobre 2012 - momenti di svago con l'amichetta Irene

 

 

 

 

27 ottobre 2012 - con Alessia