progetto K2

 

 

10 maggio 2010 - nasce il viaggio della speranza di Argjila

La Regione Veneto ha autorizzato l'intervento sanitario per ragioni umanitarie a favore di Argjila, 3 anni da compiere. La bimba, affetta da una cardiopatia congenita semplice, arriverà a giorni in Italia per sottoporsi ad un minuzioso check-up e ad un cateterismo cardiaco.

 

 

26 maggio 2010 - benvenuta Argjila !!!

E' arrivata anche Argjila, che con mamma ha preso posto nella stessa stanza di Altin e Grishe, perché si tengano rispettiva compagnia. Domani esami e visite mediche, poi di seguito il cateterismo cardiaco. Benvenuta Argjila !!!

 

 

27 maggio 2010 - il briefing pre-operatorio

Mamma Remzjie oggi è scoppiata in lacrime - lacrime di gioia - quando i medici le hanno spiegato che l'intervento al cuore della sua piccola Argjila sistemerà completamente e definitivamente la malformazione. Intervento che verrà eseguito domani o tutt'al più lunedì ... tolto il dente tolto il dolore!

 

 

28 maggio 2010 - tutto bene !!!

Argjila è stata operata questo pomeriggio, quando ormai si pensava di dover aspettare lunedì. L'intervento è andato bene e la bimba è ora in terapia intensiva pediatrica per qualche giorno di controlli. La mamma si è abbandonata ad un affettuoso abbraccio liberatorio con tutti noi: per lei e la sua famiglia oggi è un giorno di festa !!!

 

 

1 giugno 2010 - l'ultimo controllo

L'ultimo controllo cardiologico è stato molto positivo e ha dato l'ok per il rientro a casa di Argjila. Tempo di organizzare il viaggio e dopodomani sera la bimba e la sua mamma saranno di nuovo tra i loro cari.

 

 

3 giugno 2010 - ciao Argjila !!!

Si torna a casa! La piccola Argjila è stata dimessa stamattina, ha pranzato con la mamma a casa di Rita e Giampaolo, apprezzando molto il pasticcio, e nel primo pomeriggio ha preso l'aereo per casa. La piccola non avrà più bisogno di alcun intervento al cuore, ma verrà seguita direttamente in Kosovo attraverso gli amici di ASVI onlus, associazione nostra partner, per una profilassi dentaria. Ciao Argjila !!!

 

 

***

 

 

in sintesi ...

 

I bimbi che portiamo in Italia per cure mediche ci arrivano in condizioni spesso gravi e delicate e da situazioni socio-ambientali difficili. Le cure non sono una passeggiata per loro, aiutarli non è una passeggiata per noi.

 

I numeri di seguito esposti vogliono sintetizzare il viaggio di Argjila e l'impegno profuso dai volontari dell'Associazione IL CASTELLO DEI SORRISI onlus per questo bimbo, durante la sua ospitalità, al momento del rimpatrio e - se necessario - anche successivamente, affinché sia percepito lo sforzo organizzativo ed economico sottostante un viaggio della speranza. Un'esperienza in cui nulla è scontato, ma che viene necessariamente vissuta giorno per giorno, cercando di rispondere con tempestività ed efficacia alle esigenze e ai problemi che emergono quotidianamente.

 

il viaggio di Argjila è durato 8 giorni, interamente trascorsi in ospedale.

durante il ricovero, ad Argjila e alla sua mamma sono state assicurate circa 20 ore di compagnia e supporto, grazie anche allo straordinario e generoso contributo di Abio Verona.

Argjila ha subìto un cateterismo cardiaco per correggere una malformazione congenita semplice.

Per la patologia di cui soffriva e per il buon esito dell'intervento, definitivo nella sua fattispecie, la piccola non ha avuto esigenze particolari di farmaci o alimenti al momento del rimpatrio e per il futuro avrà bisogno solo di qualche controllo cardiologico.

 

 

***

 

L'aiuto qui sintetizzato è stato calcolato e approntato nell'ottica del

TUTTO IL NECESSARIO, NULLA DI SUPERFLUO

principio cui l'Associazione si ispira

nella realizzazione dei suoi progetti di solidarietà.