progetto K2

 

 

2 dicembre 2010 - pronti ad accogliere Diola

A giorni Diola tornerà a Verona per un check-up e le eventuali cure presso il Centro Fibrosi Cistica di Verona. La bimba, dopo il primo viaggio dello scorso maggio, è stata complessivamente bene; ora speriamo che le analisi cliniche lo confermino, dandoci motivo di pensare che la malattia della bimba sia, ora come ora, ben contrastata. A presto Diola !!!

 

15 dicembre 2010 - volo cancellato ...

E fanno 2 su 2 ... anche in occasione del suo primo arrivo al Castello, Diola aveva sperimentato la seccatura del volo cancellato. Succede, non ce la prendiamo perchè non c'è urgenza ... tempo di riprogrammare un po' tutto e fra pochi giorni Diola arriverà a Verona.

 

 

18 dicembre 2010 - Diola a Verona !!!

Nonostante mezza Europa sia sotto la neve, con pesanti disagi nel traffico aereo, il volo di Diola non ha avuto ripercussioni e fortunatamente la bimba è giunta a Verona con mamma Elzana. Passerà due giorni a casa di Rita e Giampaolo, prima di essere ricoverata al Centro Fibrosi Cistica di Verona. La piccola sta abbastanza bene, ma dovrebbe mangiare decisamente di più.

 

 

20 dicembre 2010 - il ricovero

Giorno di ricovero per Diola, che è stata accolta al centro Fibrosi Cistica in modo molto caloroso e affettuoso dalle infermiere e dalle fisioterapiste. Aspettiamo ora il risultato dei primi esami per capire bene come sta la piccola, nel frattempo a mamma Elzana verranno insegnate per bene le terapie domiciliari per curarla al meglio. 

 

 

22 dicembre 2010 - buona condizione generale !!!

Positivi e confortanti i risultati degli esami cui è stata sottoposta Diola in questi giorni, tanto che il ricovero, inizialmente previsto di 15 giorni, verrà accorciato ad otto. Si lavorerà quindi soprattutto sugli aspetti di dieta e fisioterapia. Bene così !!!

 

 

25 dicembre 2010 - Buon Natale, cara Diola !!!

Festa al Centro Fibrosi Cistica con la chiarastella che ha allietato i piccoli ricoverati con canti natalizi, stupendo non poco Diola e mamma Elzana per il clima di pace e di allegria che ha riscaldato il reparto. Buon Natale, cara Diola.

 

 

26 dicembre 2010 - ciao Diola !!!

Ritorno a casa anticipato per una bella Diola sorridente: questo controllo è stato molto positivo e utile anche alla mamma, che sei mesi fa era stata sostituita dalla nonna perchè era nato il fratellino, per capire come affrontare al meglio la malattia della sua piccola. A presto cara Diola !!!

 

 

 

 

***

 

 

in sintesi ...

 

I bimbi che portiamo in Italia per cure mediche ci arrivano in condizioni spesso gravi e delicate e da situazioni socio-ambientali difficili. Le cure non sono una passeggiata per loro, aiutarli non è una passeggiata per noi.

 

I numeri di seguito esposti vogliono sintetizzare il viaggio di Diola e l'impegno profuso dai volontari dell'Associazione IL CASTELLO DEI SORRISI onlus per questa bimba, durante la sua ospitalità, al momento del rimpatrio e - se necessario - anche successivamente, affinché sia percepito lo sforzo organizzativo ed economico sottostante un viaggio della speranza. Un'esperienza in cui nulla è scontato, ma che viene necessariamente vissuta giorno per giorno, cercando di rispondere con tempestività ed efficacia alle esigenze e ai problemi che emergono quotidianamente.

 

Il viaggio di Diola è durato 9 giorni, interamente trascorsi in ospedale, a parte i due iniziali in cui è stata accolta a casa di Rita e Giampaolo.

Durante il ricovero, a Diola e alla mamma che la accompagnava sono state assicurate circa 10 ore di compagnia e supporto.

Diola è stata sottoposta ad un check-up completo per valutare la sua condizione di bimba malata di fibrosi cistica e ad una cura ricostituente per irrobustirla e stimolarla nell'appetito.

Durante la convalescenza ospedaliera di Diola, alla mamma è stata fatta la formazione di base per un corretto ed efficace controllo della malattia: igiene, alimentazione, somministrazione farmacologica e fisioterapia.

Il Centro Fibrosi Cistica di Verona ha confermato la sua disponibilità a seguire la piccola in modo continuativo attraverso il Programma di Assistenza Sanitaria a fini umanitari cui Diola è iscritta.

 

Diola è tornata a casa con

una pep-mask nuova, strumento specifico per le terapie dei fibrocistici

disinfettanti

 

Inoltre, a Diola sono stati assicurati tutti i farmaci necessari per i prossimi mesi, a copertura del periodo che la piccola passerà a casa prima di tornare in Italia per il prossimo check-up. E' previsto l'invio di ulteriori farmaci qualora le condizioni della piccola richiedano una modifica delle terapie attualmente in atto.

 

 

***

 

L'aiuto qui sintetizzato è stato calcolato e approntato nell'ottica del

TUTTO IL NECESSARIO, NULLA DI SUPERFLUO

principio cui l'Associazione si ispira

nella realizzazione dei suoi progetti di solidarietà.