la storia di DORINA

 

il 1° viaggio:

ottobre 2013

 

 

 

All'attacco dell'anemia emolitica !


Dorina è una bella bimba kosovara di 2 anni scarsi di vita, accolta al Castello dei Sorrisi per curare la sua forma di anemia emolitica che le complica la vita dalla nascita e la costringe a pesanti trasfusioni di sangue, finora effettuate andando in Macedonia, con un impegno economico della sua famiglia non indifferente ... perché quando stai male e ti devi curare, ma non hai l'ospedale pubblico in grado di farlo, in quelle zone i costi lievitano per un business tanto incontrollato quando meschino.

 

4 ottobre 2013 - una meritata cioccolata calda

L'anemia emolitica è una patologia caratterizzata da una scarsa concentrazione di emoglobina nel sangue, dovuta ad una limitata produzione da parte del midollo osseo e/o da una sua eccessiva distruzione da parte della milza. I bambini che - come Dorina - soffrono di questa malattia, vivono in un continuo stato di affaticamento e di pallore, e necessitano di terapie tempestive affinché alla lunga non vengano compromessi altri organi. 

 

Dorina è arrivata a Verona il 3 ottobre con mamma Mentore e il giorno dopo è stata accolta al day hospital di Ematologia del nostro ospedale. Qui è stata sottoposta ai primi esami, in un ambiente accogliente e misura di bimbi, dove con giochi e cioccolata calda è stata premiato il suo sacrificio nel sostenere esami e controlli clinici.

 

Anche la settimana successiva la piccola è sottoposta a nuovi controlli, finalizzati ad un inquadramento completo della sua patologia e all'individuazione della terapia più adeguata. I primi risultati hanno confermato la patologia, evidenziando peraltro come in questo momento la sua malattia viva una fase di quiete; il rischio è quello che ri-esploda all'improvviso, rendendo necessaria una trasfusione di sangue o una terapia farmacologica da sostenere sotto stretto controllo medico.

 

Dopo complessivi 4 controlli, che hanno confermato la stabilità del suo attuale stato di salute, i nostri medici hanno acconsentito al rimpatrio, predisponendo per Dorina una serie di controlli settimanali effettuabili anche in Kosovo, il cui fine è quello di segnalare in tempo il riacutizzarsi della sua malattia, lasciandoci il tempo per poterla riportare e curare a Verona.

 

La piccolina e la sua mamma sono così potute tornare a casa il 26 ottobre, molto felici e soprattutto tranquille di poter contare sulla nostra associazione e sui nostri medici per il prossimo futuro. La malattia di Dorina, che con un po' di fortuna potrebbe sparire naturalmente, richiede infatti per ora una continua attenzione, affinché la sua salute complessiva non venga messa a rischio.

 

Ciao Dorina !!!

 

aggiornamento del 26.10.2013

 

 

 

***

 

 

PHOTOBOOK

 

 

 

 

6 ottobre 2013 - con mamma Mentore

 

 

 

 

22 ottobre 2013 - con Rita, la mia dottoressa

 

 

 

 

22 ottobre 2013 - Io e Bledion, amici in Casetta !!!