la storia di HIRA

 

il 2° viaggio:

novembre 2014

 

 

 

Non è finita ...


Hira è una splendida bimba kosovara di un anno e mezzo, accolta una prima volta dalla nostra Associazione nella primavera 2013 per correggere una cardiopatia complessa congenita.

 

Durante un controllo cardiologico in Kosovo, a distanza di un anno dall'intervento cui era stata sottoposta, era emerso che il cuoricino della piccola aveva un buchino tra i due atri che si era allargato. Per questo motivo, abbiamo preferito portarla nuovamente a Verona per sottoporla ad un controllo più approfondito.

 

Hira è così tornata al Castello dei Sorrisi l' 1 novembre, accompagnata da mamma Sazan, preoccupata per la sua piccina ma altrettanto interessata a conoscere a fondo le sue condizioni.

 

Nei giorni successivi Hira è stata sottoposta ad accertamenti pediatrici e cardiologici: è risultata star complessivamente bene, ma è stato pure confermato che quel buchino tra i due atri del suo cuore è emodinamicamente significativo e va controllato, tenendo in considerazione anche l'eventualità di dover intervenire chirurgicamente nell'arco di 1 o 2 anni per chiuderlo definitivamente.

 

Nulla quindi di particolarmente grave, ma l'ipotesi concreta di dover sottoporre la piccola Hira ad un nuovo intervento cardiochirurgico.

 

Hira, del tutto inconsapevole grazie alla sua tenerà età, ha comunque passato dei giorni sereni in Casetta dei Sorrisi, attratta da un triciclo rosa e dalla compagnia di altri bambini ospiti della nostra associazione.

 

L'8 novembre Hira è tornata a casa; verrà seguita dalla nostra associazione con continuità, attraverso controlli cardiologici semestrali.

 

 

Ciao Hira !!!

aggiornamento del 08.11.2014

 

 

 

 

 

***

 

 

PHOTOBOOK

 

 

 

1 - 8 novembre 2014: un approfondito check-up



3 novembre 2014: sorrisi belli



3 novembre 2014: alla conquista del mondo !!!



 

8 novembre 2014: che sonno ...