la storia di LORISA

 

il 2° viaggio:

novembre 2014

 

 

 

Un controllo ... per due !!!

 

A distanza di 2 anni dal suo frenetico viaggio a Verona, Lorisa è tornata al Castello dei Sorrisi in compagnia di mamma Violeta, in dolce attesa.

 

Nel dicembre 2012 avevamo accolto Lorisa neonata, per un intervento urgente di correzione della sua cardiopatia (una TGA - trasposizione delle grandi arterie), necessario per salvarle la vita:

 

www.ilcastellodeisorrisi.org/progconclusi/K2/lorisa_201212/lorisa_201212.html

 

Rimasta da allora una piccola stenosi, per scrupolo abbiamo sempre tenuto la bimba sotto controllo, sottoponendola ogni sei mesi ad un ecocardio in Kosovo, in occasione dei nostri screening o di quelli dei nostri amici di ASVI.

 

Questa volta il controllo è stato organizzato a Verona, per poter controllare anche la creatura che mamma Violeta portava in grembo da 6 mesi. Da un'ecografia al quarto mese, i medici kosovari avevano diagnosticato una sospetta cardiopatia congenita anche nel nascituro, gettando nello sconforto la mamma, angosciata all'idea che anche la sua seconda creatura nascesse con un problema cardiaco.

 

Da parte nostra, oltre a voler verificare in fondo tale diagnosi, si era pronti a mettere in campo tutte le nostre risorse per affrontare con mamma Violeta anche questa esperienza.

 

Lorisa e la sua mamma sono atterrate a Verona il 15 novembre, e il contatto con la bimba è stato decisamente complicato: la bimba, forse impaurita di aver lasciato la sua casa e il suo "papi", per tutta la sua permanenza a Verona ha espresso la sua seccatura piangendo e rognando.

 

Tanto che, per poterle fare l'ecocardio, il 17 novembre si è dovuto procedere ad una leggera sedazione: la verifica è stata confortante, in quanto la stenosi è risultata inalterata rispetto ai controlli precedenti.

 

Il 19 novembre è stato il turno di mamma Violeta: prima un'ecocardio fetale e di seguito una ecografia morfologica hanno completamente escluso qualsiasi forma di cardiopatia congenita rilevante nel suo bimbo, facendo tirare a tutti un gran sospiro di sollievo.

 

Violeta e la sua Lorisa, liberate da tanti pensieri e preoccupazioni, sono tornate a casa la sera stessa. Nei giorni successivi, la mamma ha sentito il bisogno di esprimerci tutta la sua gratitudine per il regalo che le avevamo fatto organizzando per lei e la figlia un controllo approfondito a Verona.

 

Svanite le preoccupazioni che la tormentavano da mesi, può ora godersi la sua dolce attesa e preparare al lieto evento anche la sua primogenita, che a nostro avviso non ha ancora del tutto chiaro che a breve qualcuno le sfilerà inevitabilmente il ruolo di protagonista sul palco !!!

 

Ciao Lorisa, ciao Violeta !!!

aggiornamento del 19.11.2014

 

 

 

 

 

***

 

 

PHOTOBOOK

 

 

 

18 novembre 2014 - per gentile concessione di Lorisa ...




19 novembre 2014 - ciao amico mio !!!