la storia di OLSI

 

il viaggio:

giugno - agosto 2015

 

 

 

Vita in te ci credo

 

Nemmeno il tempo di tirare il fiato dopo la corsa per soccorrere il piccolo Diart, che la nostra Associazione ha ricevuto un'altra di quelle chiamate che non lasciano spazio a tante valutazioni, ma che richiedono decisioni rapide e coraggiose.

 

Il 17 giugno la nostra amica Linda della Neonatolgia di Pristina ci informava dell'arrivo nel suo reparto di un neonato affetto da una TGA - Trasposizione delle Grandi Arterie, complicata da altre due malformazioni cardiache: uno dei quadri più complessi e delicati della cardiochirurgia neonatale, caratterizzati da un rischio operatorio alto, ma anche da aspettative di vita eccellenti quando l'intervento ha successo.

 

Come dire ... situazione pessima ma con possibilità concrete di potercela fare, e bene.

 

E' così che Olsi è stato accolto al Castello dei Sorrisi. Un frugolotto portato in fretta e furia, perchè ogni giorno è un rischio in più. Il piccolo è giunto a Verona il 24 giugno, in 18° giornata di vita, accompagnato da mamma Zize. Immediato esame cardiologico e la sera stessa lo studio cardiochirurgico ... perchè il giorno dopo si andava subito in sala operatoria.

 

Otto ore di intervento per correggere tutto in un'unica soluzione ... la soddisfazione dei nostri cardiochirughi, visibilmente provati dalla lunga e delicata seduta operatoria. E poi l'attesa del post-operatorio, aspettando che ora dopo ora ci si allontanasse dall'evento e si riducesse il rischio vita che caratterizza le prime 48-72 ore.

 

Ci aspettavamo una lunga convalescenza, perchè quella che è una correzione salvavita è comunque uno sconquasso fisiologico per il cuoricino e il fisico di un neonato. E invece il 27 giugno Olsi ci ha stupito, sostenendo il risveglio e l'estubazione già in 2° giornata !!! Ciò ha permesso il trasferimento in Terapia Intensiva Pediatrica già il giorno successivo.

 

Un fastidioso quanto inevitabile versamento pleurico ha poi rallentato il decorso del piccolo; è stato comunque necessario avere solo un po' di pazienza, perchè dal punto di vista cardiologico Olsi non ha mai dato preoccupazioni.

 

L'11 luglio finalmente il passaggio in Pediatria e il 16 luglio le dimissioni. Da quel momento il piccolo è stato ospite della nostra Casetta dei Sorrisi, accudito da una bravissima mamma Zize che, senza alcuna fretta o impazienza, ha aspettato che la sua creatura prendesse il giusto ritmo di crescita dopo il delicato intervento che aveva subito.

 

I successivi controlli clinici hanno evidenziato un bimbo in ottima salute e in buona crescita, motivo per cui abbiamo organizzato il suo rimpatrio il 1° agosto. Un risultato straordinario, molto gratificante, raggiunto tutto sommato in breve tempo tenendo conto delle condizioni estremamente delicate di partenza.

 

In ogni caso, a tutela del piccolo e come siamo abituati a fare con tutti i bimbi delicati, nel prossimo futuro la nostra Associazione garantirà periodici controlli e i farmaci che verranno ritenuti ancora necessari.

 

Ciao Olsi !!!

 

aggiornamento del 01.08.2015

 

 

 

 

 

***

 

 

PHOTOBOOK

 

 

 

15 luglio 2015 - pronti per le dimissioni

 

 

 

25 luglio 2015 - la mia posizione preferita ... se non si fosse capito



27 luglio 2015 - grazie di cuore, Prof. Luciani !!!



1 agosto 2015 - aria di festa in aeroporto !!!