la storia di SENAD

 

il viaggio:

novembre - dicembre 2013

 

 

 

Una furia affettuosa !!!


Senad è un vivace bimbo kosovaro, affetto da una cardiopatia semplice ma ormai da correggere, anche perché il bimbo ha ormai superato i 4 anni di vita. Selezionato tra i casi da fare entro l'anno, nel corso dello screening di marzo 2013, è giunto a Verona il 2 novembre, accompagnato da mamma Nazmije.

 

All'arrivo il piccolo ha manifestato una bella tosse che ci ha costretto ad un immediato controllo in pediatria: i nostri medici gli hanno subito prescritto una terapia antibiotica, anche perché la sua affezione respiratoria durava, a detta della mamma, da ormai un mese e con un ricovero in ospedale.

 

 

3 novembre 2013 - con mamma Nazmije

 

 

Ci son volute due settimane per "ripulire" Senad da tosse e catarro e portarlo in buone condizioni fisiche al suo intervento operatorio; due settimane trascorse in Casetta dei Sorrisi, in compagnia degli altri bambini presenti al Castello, giocando anche in giardino finché le giornate si sono mantenute serene e con temperature gradevoli.

 

Poi, il 15 novembre, il piccolo ha avuto il suo primo contatto col Reparto di Cardiochirurgia, dove è stato sottoposto al check-up preoperatorio da cui è risultato idoneo; ricoverato il pomeriggio del 18 novembre, il giorno dopo è stato sottoposto al suo intervento correttivo.

 

Senad ne è uscito molto bene, risvegliato ed estubato poche ore dopo, tanto che mamma Nazmije ha trascorso con lui la notte in terapia intensiva cardiochirurgica, per rasserenare il suo piccolo, così presente da chiederle di riportarlo subito in Casetta, dove evidentemente nei giorni precedenti si era sentito tranquillo e protetto.

 

Dopo una sola notte, trascorsa serenamente e senza complicazioni, 20 novembre il piccolo è potuto ritornare in Reparto di Cardiochirurgia, dove è rimasto soli 5 giorni, il tempo sufficiente per conquistare, con la sua affettuosa vitalità, medici ed infermiere.

 

Dimesso il 25 novembre con una forte tosse, ha completato la sua convalescenza in Casetta tra giochi, aerosol e antibiotici, in attesa degli ultimi controlli prima del rimpatrio. Il 6 dicembre Senad ha sostenuto le ultime visite di controllo, pediatrica e cardiologica, durante le quali è risultato pronto per tornare a casa.

 

E così questo bimbo, qualche volta monello ma sempre sorridente e affettuoso, il 7 dicembre è potuto ritornare a casa, dove ad aspettarlo con impazienza c'erano papà e fratellino. Senad non avrà bisogno di tornare in Italia, ma sarà sufficiente controllarlo ogni tanto in Kosovo, in occasione dei nostri screening cardiologici.

 

Ciao Senad !!!

 

aggiornamento del 07.12.2013

 

 

 

 

***

 

 

PHOTOBOOK

 

 

 

 

3 novembre 2013 - il primo contatto in pediatria

 

 

 

 

3 novembre 2013 - accoppiata vincente

 

 

 

 

22 novembre 2013 - uno stetoscopio per gioco

 

 

 

 

23 novembre 2013 - colorando

 

 

 

 

25 novembre 2013 - vado in Casetta !!!